[Inizio del menù]
[Fine del menù]
Stemma della Comunità della Vallagarina
[Inizio del menù]
Icona informazioni
[Fine del menù]
[Inizio del breadcumb]
[Fine del breadcumb]
[Inizio del news]

La Comunità della Vallagarina ha approvato le graduatorie per le domande di alloggio ITEA e per il contributo sull’affitto.

Come è noto, è con decorrenza 1°gennaio 2012 che si è concretizzato il previsto trasferimento delle competenze in materia di edilizia abitativa pubblica ed agevolata dal Comune di Rovereto alla Comunità della Vallagarina, per effetto della c.d. Legge di riforma istituzionale (l.p.3/2006).
 
La raccolta delle domande, sia per la richiesta di un alloggio che per il contributo sull’affitto, si è effettuata nel corso del 2°semestre 2012 per la prima volta unitariamente per i soggetti che chiedevano relativamente all’ambito di Rovereto che per il restante territorio della Comunità.
 
A partire dalla suddetta data, è altresì entrato in vigore il nuovo regolamento della legge provinciale 15/2005 che ha introdotto numerose novità rispetto al previgente quadro normativo.
 
Quelle di maggior rilievo:
 
Ø il periodo di raccolta delle domande è stato limitato al solo 2°semestre di ogni esercizio solare (precedentemente nel corso di tutto l'esercizio);
Ø la domanda va ripresentata ogni anno (precedentemente aveva validità 3 anni);
Ø è previsto per ogni ente la costituzione del c.d. "ambito unico" (precedentemente i territori erano suddivisi in "sottozone" ed il richiedente poteva sceglierne fino a due). Il richiedente potrà ancora esprimere una (sola) preferenza territoriale (nel caso di Rovereto, addirittura la Circoscrizione) sebbene poi gli potrà essere offerto un alloggio che dista fino a 15 km dalla sede del Comune o Circoscrizione prescelta. L'eventuale rifiuto, a parte alcune deroghe (e tra queste quella maggiormente significativa riguarda le c.d. categorie deboli, ossia anziani e disabili), comporta l'esclusione dalla graduatoria e l'impossibilità di ripresentare una nuova domanda presso lo stesso ente per la durata di anni 5 (precedentemente erano 2);
Ø  le modalità per l'attribuzione dei punteggi è stata sensibilmente rivista. Sono stati introdotti nuovi elementi di valutazione e/o una diversa ponderazione. L'elemento tuttavia economico-patrimoniale fa tuttavia ancora la parte “del leone” . Significativo anche il peso del punteggio riconosciuto per lo stato di invalidità;
Ø  la domanda di contributo per l'affitto si conferma distinta da quella per l'alloggio (nella prima versione della l.p.15/2005, ed anche precedentemente dalla l.p.21/1992, le due cose erano invece strettamente connesse);
Ø  il contributo per l'affitto viene concesso per la durata di mesi 12 , dopo di che il richiedente è tenuto a ripresentare una nuova domanda (precedentemente veniva concesso per 12 mesi, rinnovabile poi di sei in sei fino ad un massimo di 36 mesi seppure con una successiva sospensione di anni 2)
 
Nei giorni scorsi, sono state approvate le corrispondenti graduatorie provvisorie che vedono l’ammissione di:
 
·           n. 443 domande di locazione alloggio di soggetti “comunitari”
·           n. 585 domande di locazione alloggio di soggetti “extracomunitari”
 
·           n. 549 domande di contributo affitto di soggetti “comunitari”
·           n.658 domande di contributo affitto di soggetti “extracomunitari”
 
Dell’avvenuta approvazione delle graduatorie, è dato avviso all’albo della Comunità a partire da lunedì 6 maggio. Da tale termine decorrono i previsti 30 giorni per presentare eventuali osservazioni successivamente ai quali le graduatorie saranno approvate in via definitiva ed inizieranno a produrre i relativi effetti sia per quel che riguarderà la locazione degli alloggi che si renderanno disponibili, sia per la concessione del contributo per l’affitto.
Come detto sopra, il nuovo regolamento prevede che il richiedente la locazione di un alloggio, al momento della presentazione della domanda, può ora indicare un comune, o nel caso di Rovereto addirittura la circoscrizione preferite. Il grosso delle preferenze espresse gravita sul Comune di Rovereto (72% ca) e, con percentuali tra loro simili, sui due altri comuni Ala (8% ca) e Mori (9% ca). Il restante territorio registra una domanda tutto sommato marginale e complessivamente eterogenea rispetto al corrispondente numero residenti.
 
Un dato interessante è quello che rappresenta le domande di solo alloggio e quelle di solo contributo integrativo. La normativa infatti, già dal 1°gennaio 2010, prevede di presentare disgiuntamente le due domande (quindi domanda di alloggio e contributo integrativo, oppure solo domanda di alloggio o solo domanda di contributo integrativo). La domanda di solo alloggio o solo contributo integrativo prevale tra i comunitari, mentre come valore assoluto, prevale quella degli extracomunitari per quel che riguarda il beneficio del contributo integrativo sull’affitto (totale solo alloggio n.180, totale solo affitto n. 325). Si evidenzia che, nel “vecchio regime” le 325 domande di  solo contributo per l’affitto avrebbero incrementato di pari misura le domande per l’alloggio, creando una fotografia distorta dell’entità del bisogno di alloggio. Ci si attende nel prossimo futuro una distinzione ancor più netta tra i due strumenti con una netta prevalenza, via via,  delle domande di contributo sull’affitto.
 
Altro dato di interesse riguarda lo scorporo dei soggetti ammessi alla graduatoria locazione alloggio, categoria «Comunitari», per nazionalità d’origine. Negli stranieri di nascita, sono ovviamente ricompresi numerosi ex cittadini stranieri che hanno nel recente passato ottenuto la nazionalità italiana (fenomeno in forte crescita). Il totale dei soggetti ricadenti in questa «aggregazione» è pari a ben il 44% ca!
 
Relativamente al patrimonio di proprietà o in disponibilità di ITEA s.p.a. esistente sul territorio della Comunità il dato aggiornato al 31.12.2011 registrava n.2509 alloggi. Interessante (sempre dato ITEA) la percentuale di incidenza degli alloggi di edilizia abitativa pubblica, rispetto al totale alloggi locati, divisi per comune.
 
COMUNI
incidenza ITEA/ alloggi locati
 
 Ala
35,90%
Avio
29,37%
Besenello
11,26%
Brentonico
12,34%
Calliano
24,72%
Isera
4,84%
Mori
38,46%
Nogaredo
13,04%
Nomi
56,14%
Pomarolo
27,45%
Ronzo-Chienis
26,08%
Rovereto
33,78%
Terragnolo
50,00%
Trambileno
35,06%
Vallarsa
50,00%
Villa Lagarina
20,94%
Volano
11,59%
TOTALE C10
32,23%
 
Sul fronte delle locazioni, nel corso dell'intero esercizio solare 2013 si stima la disponibilità di circa 60/65 alloggi, tutti c.d. “di risulta” nonché dell'immobile denominato "ex Bimac" in Santa Maria (14 alloggi) che è in fase di ultimazione ed altresì n.5 alloggi a Pomarolo che ITEA s.p.a. ha acquistato sul libero mercato (questi ultimi, in corso già in corso di assegnazione). La Società ha inoltre pubblicato un bando per l’acquisizione di un immobile nel Comune di Avio che si prevede possa concretizzarsi nel corso del 2013 (5/6 alloggi).
 
Relativamente allo strumento del contributo integrativo sull’affitto, con recente deliberazione assunta nel mese di aprile, la Provincia ha assegnato per il 2013, alla Comunità della Vallagarina, euro 1.755.390,00. Tali fondi saranno utilizzati parte per i soggetti già ammessi al beneficio a valere delle graduatorie pregresse ancora in corso, e parte per i nuovi beneficiari ammessi alla specifica graduatoria “contributo integrativo” 2°semestre 2012 di cui sopra. Si prevede di poter soddisfare ancora una volta tutti i soggetti aventi titolo. Il beneficio medio, secondo il dato storico, è pari ad euro 170,00 ca.
 
 
[Fine del news]

Allegati

[Inizio dei allegati]
[Fine dei allegati]
 
[Inizio dei parteneri]
[Fine dei parteneri]
[Inizio dei collegamenti]
[Fine dei collegamenti]
[Inizio del footer]
[Fine del footer]