Ti trovi in:

Home » La Comunità » La comunità in breve

Menu di navigazione

La Comunità

La comunità in breve

La Comunità di Valle è un ente pubblico locale - previsto dalla Provincia di Trento - individuato come livello istituzionale adeguato per l’esercizio di importanti funzioni amministrative. In questa pagina una veloce guida riassuntiva su cos'è una comunità e cosa fa.

Che cos'è

La Provincia Autonoma di Trento, forte della sua speciale autonomia, ha adottato un nuovo impianto normativo: le Comunità di Valle.Le comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma istituzionale (l.p. 16 giugno 2006, n. 3), che li ha individuati come livello istituzionale adeguato per l’esercizio di importanti funzioni amministrative.

La Comunità di Valle della Vallagarina

La Comunità di Valle della Vallagarina, come le altre 14 che insieme all'area metropolitana di Trento coprono tutto il territorio della provincia, è nata ufficialmente nell’aprile del 2011.La legge istitutiva risale, invece, al 2006. Succede al Comprensorio Comprensorio, i Comuni che ne fanno parte sono: Ala, Avio, Besenello, Brentonico, Calliano, Isera, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Ronzo Chienis, Rovereto, Terragnolo, Trambileno, Vallarsa, Villa Lagarina e Volano. La popolazione della Comunità della Vallagarina ammonta a 88.465 abitanti (statistica al 31/12/2010), il territorio ha una superficie di 622,63 Kmq.Si occupa, con competenza diretta, dei servizi socio assistenziali, di edilizia abitativa e popolare, urbanistica, ciclo dei rifiuti, istruzione e assistenza scolastica. I suoi organi sono il Consiglio, l'Esecutivo ed il Presidente. La sede è a Rovereto in via Tommaseo, 5.

Cosa fa

In prima applicazione le funzioni trasferite sono quelle già esercitate dai Comprensori in delega in materia di attività socio-assistenziali, edilizia abitativa e diritto allo studio, oltre alle nuove competenze riconosciute in materia urbanistica.Le competenze sono trasferite in modo pieno, non solo a titolo di delega. Quindi mentre il Comprensorio era un “braccio operativo” della Provincia, con limitato potere decisionale e compiti prettamente operativi, vincolato a direttive molto puntuali e stabilite in via generale per tutti i territori, la Comunità diviene titolare di funzioni proprie e può adottare le politiche più rispondenti alle esigenze e alle caratteristiche del proprio territorio, approvando propri piani in settori di grande impatto per la vita dei cittadini (piano sociale, piano territoriale di comunità…).

Per saperne di più sulla riforma visita il sito www.comunitavalle.provincia.tn.it

Immagine decorativa

Lo stemma della Comunità della Vallagarina contiene i simboli attinenti alla storia e alla geografia della Vallagarina. Simboli che furono scelti per sintetizzare al meglio l’unione tra i vari Comuni nella Comunità.

Jean Bareth, padre del gemellaggio, era solito definirlo “strumento principe di edificazione della pace”. Il gemellaggio fra città permette lo scambio di conoscenze e la formazione di solidi rapporti di amicizia. Quello siglato nel 2007 con Bento Gonçalves dalla Comunità della Vallagarina e i Comuni di: Rovereto, Villa Lagarina, Nogaredo, Terragnolo e Trambileno, ha radici lontane.
Un legame storico profondo: la cittadina di Bento Gonçalves è quasi tutta di origine lagarina. Nel 2015 la Comunità ha siglato il gemellaggio con la città messicana di Oaxaca in omaggio  al pedagogo e botanico Cassiano Conzatti che appena ragazzo lasciò il quartiere di Borgo Sacco a Rovereto per migrare in Messico dove lo attendeva un lavoro di fatica, come colono agricolo, e dove invece trovò le opportunità per continuare a studiare e divenire un illustre scienziato.