Ti trovi in:

Home » Il territorio » Punti di interesse » Gruppo del Pasubio

Gruppo del Pasubio

di Mercoledì, 15 Febbraio 2012 - Ultima modifica: Lunedì, 21 Luglio 2014
Gruppo del Pasubio

Il massiccio del Pasubio è raggiungibile da Rovereto lungo la Vallarsa o la Val Terragnolo. Si estende tra il Passo Pian delle Fugazze e il Passo della Borcola, al confine tra le province di Trento e di Vicenza. Situato sulla linea del fronte della Prima guerra mondiale e teatro di aspri combattimenti tra le truppe italiane ed austriache, il Pasubio conserva numerose testimonianze di quel periodo, tra cui la famosa Strada delle 52 gallerie, ardita opera bellica. La zona sommitale del Pasubio fu dichiarata “Zona Sacra” nel 1922 in onore degli innumerevoli combattenti caduti su queste cime, cui è dedicato anche il monumentale Ossario del Pasubio, nei pressi di Passo Pian delle Fugazze.Il Pasubio è attraversato dal Sentiero Europeo E5 che conduce dal Lago di Costanza a Venezia.

Vetta principale: Cima Palon (2.239 m s.l.m.)

Altre vette: Dente Italiano (2220 m s.l.m.), Dente Austriaco (2203 m s.l.m.), Monte Roite (2.144 m s.l.m.), Col Santo (2.112 m s.l.m.)

Rifugi e bivacchi: Rifugio Gen. Achille Papa, Rifugio Vincenzo Lancia, bivacco Sacchi-Marzotto

Tipologia di luogo
Collocazione geografica