Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Socio-Assistenziale » Destinatari » Minori e famiglie » Servizi residenziali per minori

Menu di navigazione

Socio-Assistenziale

Servizi residenziali per minori

 Si tratta di servizi  che offrono al minore la possibilità di essere accolto temporaneamente in una ambiente che garantisce una risposta alle sue esigenze di crescita.

Sono possibili accoglienze in varie tipologie di servizi :

  • Gruppo appartamento
  • Casa famiglia
  • Strutture comunitarie
  • Inserimento in struttura per madre e figlio
  • Pronta accoglienza

Il minore può essere ospitato in una  comunità alloggio, in un gruppo appartamento, in una casa famiglia. E' possibile anche l'accoglienza, in apposite strutture, della madre con i propri figli

Si tratta di servizi diversificati  per modalità ma rispondenti tutti allo stesso fine. Vengono attivati nel momento in cui si manifesta il problema e cessano nel momento in cui la situazione di difficoltà si risolve. Gli interventi sono a termine, Il rientro avviene quando si sono ripristinate condizioni sufficienti per una positiva crescita del minore. Il minore può essere ospitato in una  comunità alloggio, in un gruppo appartamento, in una casa famiglia. E' possibile anche l'accoglienza, in apposite strutture, della madre con i propri figli
 La famiglia può richiedere un intervento rivolgendosi agli assistenti sociali. La proposta può venire anche dai servizi sociali, che si attiveranno con la famiglia. Infine l'intervento può essere disposto dal Tribunale per i minorenni; in fatti, l' interesse che questo tipo di interventi vuole tutelare è quello del monore  che si trova a vivere in una situazione familiare che impedisce il suo normale sviluppo psico-fisico-sociale. Per questo di fronte a situazioni di evidente problematicità se la famiglia non comprende l'esigenza di offrire una soluzione migliore al minore,  sarà il giudice minorile a disporre il suo collocamento presso uno dei servizi residenziali.

Pronta accoglienza

Se un minorenne si trova in stato di abbandono, la legge prevede un aiuto immediato. Sarà accolto al più presto in una struttura residenziale o in una famiglia, in attesa che i problemi eccezionali che hanno prodotto la temporanea incapacità della famiglia di origine di prendersi cura del figlio vengano risolti.