Menu di navigazione

Socio-Assistenziale

Residenze Sanitarie Assistenziali (ex case di riposo)

Le Residenze Sanitarie Assistenziali, comunemente chiamate 'case di riposo', sono strutture che ospitano persone parzialmente o totalmente non-autosufficienti, non più in grado di essere assistite al loro domicilio e che necessitano di assistenza continua sia sanitaria che socio-assistenziale.

cos'é

Le Residenze Sanitarie Assistenziali, comunemente chiamate 'case di riposo', sono strutture che ospitano persone parzialmente o totalmente non-autosufficienti, che non possono essere assistite in casa e che necessitano di una assistenza continua sia di tipo sanitario sia di tipo socio-assistenziale.

come si attiva

per accedere a una RSA occorre presentare la richiesta al medico di famiglia, oppure al medico ospedaliero se la persona si trova ricoverata, o all'assistente sociale di zona, esprimendo il consenso scritto.    La richiesta attiva l'U.V.M. (Unità Valutativa Multidisciplinare) presso l'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (sede a Rovereto presso ex 'cassa malati') che ha il compito di accertare lo stato di bisogno,  il grado di non-autosufficienza della persona interessata, il contesto socio-familiare, e di elaborare il progetto personalizzato di intervento e decidere se la persona può essere accolta nella struttura.

quanto costa

sono a carico dell'utente i costi relativi alla retta alberghiera, che varia a seconda della struttura, mentre i costi per l'assistenza sanitaria, infermieristica e per la cura della persona sono a carico della Provincia Autonoma di Trento.

chi fornisce il servizio

RSA Ubaldo Campagnola    AVIO

RSA Cesare Benedetti      MORI

RSA Clementino Vannetti  ROVERETO

RSA  Solatrix                ROVERETO

RSA Sacra Famiglia        ROVERETO

RSA Opera Romani         NOMI

RSA                            BRENTONICO

 

le RSA mettono poi a disposizione alcuni posti-letto per accoglienza di persone in regime privatistico.    A questi posti-letto si accede direttamente mediante richiesta dei familiari alla RSA senza il vaglio dell'UVM.    La retta giornaliera per i posti-letto privati varia a seconda del fabbisogno assistenziale ed è superiore alla retta dei posti-letto convenzionati.

Le RSA dispongono inoltre, in misura diversa a seconda della struttura, di alcuni posti-letto 'di sollievo', che prevedono una permanenza massima di 2 mesi nell'arco di un anno e ai quali si accede con valutazione dell'UVM.