Immagine decorativa

Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Lavoro » Dati occupazione

Dati Osservatorio del mercato del Lavoro

Si riporta qualche annotazione ai dati sulla situazione occupazionale al 30 giugno 2013, forniti dall’Osservatorio del mercato del Lavoro dell’Agenzia del Lavoro.E’ la Comunità più importante del Trentino in termini economici, occupazionali e demografici con i suoi 89.0000 abitanti e data la sua struttura produttiva basata essenzialmente sul settore secondario, con una significativa incidenza delle costruzioni, i dati riportati confermano la situazione difficile che la Vallagarina sta attraversando.

In estrema sintesi :- nei primi sei mesi del 2013 si registra un saldo positivo di + 348 persone tra assunzioni e cessazioni, con dati positivi in agricoltura +107, nell’industria in senso stretto +230, nei servizi alle imprese + 259, ed un saldo negativo -214 negli altri servizi terziario;-purtroppo si accentua il saldo negativo tra assunzioni e cessazioni dell’intero 2012 rispetto al saldo del 2011: infatti da -128 del 2011 si scende a -736 del 2012;- indagando le caratteristiche delle assunzioni dei primi sei mesi del 2013   rispetto alle assunzioni dei primi sei mesi del 2012 si rileva un calo di 390 persone, con una accentuazione nelle donne (-7,0%) rispetto ai maschi (-4,1%); un forte calo nei giovani (fino a 29 anni) (-16,1%) rispetto agli adulti (-2,1%) mentre gli anziani (otre i 54 anni) segnano +17,3%; un incremento nelle assunzioni con contratto a tempo indeterminato in senso stretto (+13,7%) ed uno più lieve nel contratto di somministrazione (+3,2%) mentre gli altri tipi di contratto segnano contrazioni.- aumentano gli iscritti in stato di disoccupazione presso il Centro per l’Impiego di Rovereto: dai 5.690 di aprile 2012 siamo passati a 7.015 al 30 giugno 2013 ; in termini assoluti le femmine disoccupate sono 3. 692 e i maschi 3.323.- un dato positivo è costituito dagli iscritti nelle liste di mobilità (cui hanno diritto i lavoratori, occupati a tempo indeterminato, licenziati per riduzione di personale o per cessazione di attività): dai 981 al 30 aprile 2012, siamo scesi a 972 al 31 luglio 2013;- Per quanto riguarda il saldo tra assunzioni e cessazioni per settore e comparto dei primi sei mesi del 2013 rispetto ai primi sei mesi del 2012 si può rilevare che nel settore agricoltura e secondario l’andamento del saldo è positivo rispettivamente con +18,9% (+17 persone in termini assoluti) e +33,7% (+ 70 persone in t.a) mentre il saldo del terziario rileva -123,1% (- 197 persone in t.a). Il saldo complessivo rileva un -24,0% di riduzione che in termini assoluti (t.a) significa 110 persone in meno. In effetti il saldo dei primi sei mesi 2012 rilevava un saldo positivo tra assunzioni e cessazioni di 458 unità mentre nei primi sei mesi del 2013 rilevava 348 unità con un differenza negativa di 110 persone.A fronte della situazione sopradescritta ci sarà un inevitabile incremento del ricorso al reddito di garanzia, ritoccato, all’inizio 2013, nei parametri di ammissione per evitare abusi. Con i patti di servizio e le condizionalità, cui i beneficiari devono sottostare, in termini di affidabilità dello strumento, siamo ai livelli dei Paesi del Nord Europa.Relativamente ai dati complessivi delle unità produttive ed addetti in Vallagarina riportiamo il contributo di Franco Ischia, rappresentante di CGIL,CISL, UIL al tavolo del Piano territoriale di Comunità, che fa riferimento ai dati del censimento 2001. “ Possono essere considerati dati abbastanza attendibili anche per il periodo attuale in quanto dopo una fase di sviluppo, sia di aziende che di occupazione, fino al 2008 abbiamo avuto una fase di crisi, ancora in corso, che ha ridotto in maniera sensibile sia il numero di aziende che di occupati. 

 

Aziende

 

                      Occupati
 Anno  agricolt.  industr. Artig commercio  servizi  totali  agricolt.  indust. Artig. commercio servizi  totali
1971 36 1225 1688 483 3432 176 12904 3629 1530 18239
1981 49 1580 2123 1465 5217 200 13783 4970 7319 26272
1991 51 1656 2106 2128 5941 163 13398 5433 10147 29141
2001 128 1800 2047 3147 7122 290 13107 5674 13482 32553

  Dai dati emerge che oltre ad una forte crescita del settore dei servizi c’è una tenuta del settore secondario (industria e artigianato), sia in termini di aziende che di occupazione.La percentuale di occupati nel secondario (il 40,2% del totale nel 2001), pur in calo rispetto ai decenni precedenti, si mantiene su livelli di notevole rilevanza (il secondario su base provinciale è al 26-27% degli occupati).Dagli indici di specializzazione settoriale dei già comprensori trentini, elaborati sui dati della struttura produttiva trentina 2001 (che si basano su aziende e occupati), la Vallagarina ha il livello più alto di specializzazione nel comparto manifatturiero rispetto a tutti gli altri territori del Trentino.La Vallagarina, ancor più in collegamento con l’Alto Garda e Ledro, rispetto al quale esistono notevoli integrazioni , è il polo più importante a livello provinciale delle attività manifatturiere, con una presenza forte del settore metalmeccanico”.