Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Diritto allo Studio » Progetti » L’Adige e le acque lagarine

L’Adige e le acque lagarine

geografia, ambiente, ecologia, fauna acquatica,  risorse idriche primarie per l'uomo e sfruttamento economico dell'acqua

”L’Adige e le acque lagarine”

L'acqua, come fattore responsabile del modellamento del territorio, come mezzo ambiente degli ecosistemi acquatici e come risorsa primaria e produttiva per l'Uomo, è un elemento unificante per la popolazione di una vallata alpina. È anche, tuttavia, una risorsa naturale limitata, che va gestita nella consapevolezza del suo valore insostituibile e della necessità del suo rinnovamento attraverso il ciclo idrico naturale. Per questi motivi, la Comunità della Vallagarina, su iniziativa degli Assessorati all'Ambiente e all'Istruzione e in stretta collaborazione con la Rete trentina di educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile, propone uno speciale progetto didattico per divulgare la conoscenza delle risorse idriche locali da un punto di vista ambientale e umano, promuovendone la conservazione e l'uso sostenibile e solidale.

Il progetto, per il quale è stato richiesto anche il patrocinio dell'Assessorato all'Istruzione e allo sport della Provincia Autonoma di Trento, si articola in tre anni scolastici successivi affrontando i seguenti temi:

  • · geografia (anno scolastico 2011/2012): l'acqua come elemento costruttivo del territorio e del paesaggio, l'azione dei grandi ghiacciai quaternari, i processi erosivi, le alluvioni, la comparsa delle prime comunità umane lungo le vie d'acqua, la difesa degli insediamenti dalle alluvioni
  • · ambiente, ecologia e fauna acquatica (anno scolastico 2012/2013): varietà degli ecosistemi acquatici sul territorio, funzioni ecologiche degli ambienti fluviali e  lacustri, comunità vegetali e animali delle acque ferme e correnti, la fauna ittica e la sua gestione
  • · risorse idriche primarie per l'uomo e sfruttamento economico dell'acqua (anno scolastico 2013/2014): uso potabile, trattamento degli scarichi fognari, depurazione, usi produttivi (idroelettrico, irriguo, zootecnico), regole e norme per la compatibilizzazione degli impieghi umani con la tutela della risorsa idrica e dell'ambiente, responsabilità individuali e collettive nella gestione dell'acqua

Per ognuno dei tre anni sono previsti incontri in classe con gli Educatori della Rete trentina di educazione ambientale e visite guidate primaverili finalizzate alla conoscenza diretta del territorio (ambienti acquatici, vegetazione e fauna, strutture destinate al ciclo dell'acqua, strutture legate agli usi produttivi).